Intorno a Noi: Le Cinque Terre…

Atmosfere Guest House si trova in posizione strategica vantaggiosa per chiunque voglia visitare le Cinque Terre, Portovenere, La Spezia e l’intero Golfo dei Poeti: con il comodo Cinque Terre Express, la linea potenziata che collega con alta frequenza La Spezia a tutte le Cinque Terre (Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso), in soli 8 minuti si raggiunge il primo dei paesi!

Partendo dalla nostra Guest House è facile raggiungere qualsiasi destinazione vogliate visitare con diversi mezzi di trasporto: a pochi passi dagli alloggi si trova la Stazione Centrale, l’imbarco per i battelli diretti alle Cinque Terre, così come a Portovenere, le Isole, e Lerici. Anche via autobus è possibile raggiungere i due versanti del Golfo, e le fermate sono proprio dietro l’angolo!

L’intero territorio è inoltre attraversato da una fitta rete di sentieri, percorsi ben tracciati che rimarranno impressi negli occhi di chiunque voglia mettersi in marcia: il blu del mare che contrasta con la profumata vegetazione della macchia mediterranea a strapiombo sulla costa, i terrazzamenti ricavati con secoli di lavoro dai contadini, lo scorcio vertiginoso delle isole antistanti il Golfo dei Poeti, questo e molto altro ricompenserà ogni sforzo degli escursionisti. 

 …ma non solo Cinque Terre!

L’intero Golfo dei Poeti, punteggiato da paesini affacciati sul mare, merita di essere visitato: Portovenere, e davanti ad esso le tre Isole Palmaria, Tino, e Tinetto, è un vero spettacolo impossibile da tralasciare se si è in visita in zona. 

Lo stesso vale per l’altro versante del Golfo con Lerici – dominata dal suo imponente castello – San Terenzo e Tellaro, paesini intervallati da rinomate piccole spiagge e calette.

Aldilà del Golfo, inoltre, suggeriamo agli Ospiti che vogliono godersi a pieno le bellezze della zona una camminata nella cittadina di Sarzana, un piccolo tesoro di storia, arte ed architettura, “capitale” della regione storica detta Lunigiana.

Mentre ad Ovest, appena superate le Cinque Terre, proseguendo sulla magnifica costa ligure si incontrano Levanto, Bonassola e Framura, tre paesi ricchi di spiagge ampie ed attrezzate per gli sport d’acqua, oggi unite da una nuova pista ciclopedonale ricavata convertendo i tunnel della vecchia linea ferroviaria.

 La città, lo shopping, e la tradizione gastronomica Ligure: 

La Spezia, posta al centro del Golfo dei Poeti, è un’affascinante città per lo più sviluppata a cavallo tra il XIX ed il XX secolo: l’ampio centro pedonale (proprio ad un passo dagli alloggi troverete boutique, negozi e bar di ogni tipo), il Castello San Giorgio, i giardini e la passeggiata a mare restituiscono l’immagine di una tranquilla città di provincia dove il mare da sempre ha giocato un ruolo fondamentale …anche nei piatti che oggi si servono nei numerosi e svariati Ristoranti del centro. Acciughe, muscoli (le cozze), e tante altre prelibatezze aspettano solo di essere ordinate!

Golfo dei Poeti

Il Golfo dei Poeti, già definito un “anfiteatro d’acqua” che diversi paesini punteggiano da un estremo all’altro: La Spezia ne è il fulcro, da qui infatti partono i battelli diretti a Portovenere e le Cinque Terre.
Tra i tanti paesini che lo punteggiano, oltre ai noti Lerici e Portovenere, vogliamo ricordarne alcuni in particolare: Tellaro – rinomato buen retiro per tanti che lo scelgono per la sua placidità, La Serra – forse la vista più bella del Golfo si gode da qui!, Montemarcello – circondato da una bellissima macchia mediterranea, la sue geometrie ne testimoniano la fondazione ai tempi dei romani. Troviamo invece, sul versante di Ponente, Le Grazie, Fezzano e Cadimare: tranquilli paesi adagiati sul litorale dove, per quanto siano popolati, ancora si percepisce una ritmo di vita meno frenetico.

La Spezia

La Spezia, splendida perla sul mar, come recita una locale canzone popolare, è il centro di riferimento del levante ligure: per chiunque sia interessato alla sua storia, una visita al Museo Navale (presso l’Arsenale della Marina Militare) ed al Museo San Giorgio sono decisamente consigliati! La città ha avuto una forte espansione a cavallo tra XIX e XX secolo, dopo l’unificazione d’Italia e la conseguente costruzione dell’arsenale militare: tutto il centro, in piano ed in collina, è costellato da palazzi in stile Liberty di pregio, tanti di questi si arrampicano su per le numerose scalinate che collegano la parte residenziale in collina al centro storico. Per chi non teme le scale, una passeggiata è d’obbligo! Per chi invece le teme, allora consigliamo il comodo ascensore che da Via del Prione porta fino al Castello: sarà molto più facile godere della magnifica vista!

lerici

La cittadina di Lerici è da sempre luogo di fascinazione per tanti: in questa baia decisero di resiedere per lungo tempo poeti e scrittori di diversa natura: Shelley e Byron tra i primi. Da qui il nome Golfo dei Poeti. Il Castello, che domina il paese dal suo sperone roccioso, punto chiave nel controllo delle acque del golfo e non solo, è stato testimone delle vicissitudini intercorse tra le repubbliche marinare di Pisa e Genova. Oggi, sotto al Castello si trovano il molo, con la sua passeggiata, e, dall’altro lato, tre calette molto frequentate nel periodo estivo.
Ca va sans dire, in questa bellissima posizione i ristoranti ed i bar non mancano, ognuno troverà quello che più lo aggrada. Aggiungiamo che un bel percorso recentemente rinnovato collega la bella Lerici all’altrettanto bella San Terenzo, anch’essa dotata di spiagge… e Castello, solo più piccolo!

Portovenere

Portovenere, la sua piccola Chiesa di San Pietro, e le Isole di fronte al paese, rappresentano probabilmente il luogo più suggestivo del Golfo, vedere per credere!
Il luogo è, oltre che incredibilmente scenografico, ricco di storia e natura: i sentieri che lo collegano alle Cinque Terre sono tra i più belli dell’intera rete sentieristica del Golfo.
Si arriva al paese di Portovenere sia con la macchina che con il battello che con il bus, con quest’ultimo i collegamenti sono frequenti ed il ritorno è previsto anche nel dopocena.
Di fronte al paese, l’isola Palmaria, dotata di sentieri e piccole spiagge servite da bar, ed in parte ancora selvaggia, è visitabile tramite battello direttamente da La Spezia, così come da Portovenere

Sentieri delle Cinque Terre

La rete sentieristica delle Cinque Terre, che comprende il sentiero Azzurro, ossia il sentiero più vicino al mare che colleghi i 5 paesi, e la Via dei Santuari, che passa invece oltre la mezzacosta delle colline, offre una notevole quantità di tragitti possibili, arrivando a connettersi con la rete dei sentieri del Golfo della Spezia. Esistono percorsi più o meno lunghi, più o meno impegnativi, ed è impossibile trovarne uno che non abbia i suoi motivi di interesse. Se avte la possibilità, dunque, l’invito è quello di mettere delle scarpe comode, portare un po’ di acqua, e mettersi in marcia!
Nella foto, il sentiero di Monesteroli: uno dei sentieri più mozzafiato che esistano: una meravigliosa scalinata che segue il profilo della collina, tuffandosi in mare..

Riomaggiore

Sede del Parco Nazionale delle 5 Terre, Riomaggiore ha una delle due spiagge dei paesi delle Cinque Terre. Solo 8 minuti di treno da La Spezia.
Collegata anche tramite battello, così come gli altri paese, durante la bella stagione. Come gli altri paesi, è connesso alla rete sentieristica, naturalmente: vale la pena di ricordare che tramite sentiero si può raggiungere il Santuario di Montenero, uno dei luoghi più suggestivi dell’intero Parco Naturale. Da qui, infatti, in un solo colpo d’occhia si possono mettere a fuoco tutti e 5 i paesi delle Cinque Terre, e godere della tranquillità di un posto dove la strada non arriva!

Manarola

Forse il paesino più fotografato delle Cinque Terre: il promontorio offre uno scorcio che richiama visitatori da tutto il mondo! Manarola, già a partire dalla stazione ferroviaria, incastrata tra la roccia della scogliera ed il mare, è un posto decisamente indimenticabile. Come per gli altri paesi, seguite i suoi piccoli carugi (le viette del paese), tra una gatto ed un archetto il mare farà capolino sorprendendovi ogni volta.
Ricordiamo che nella stagione fredda Manarola richiama visitatori per il suo celebre Presepe: nel terreno di un contadino, tra un terrazzamento e l’altro, prendono vita, illuminati di notte, i personaggi di un presepe che affollano una collina intera!

Corniglia

Corniglia è il più isolato dei paesi: appollaiato sulla collina, ed a picco sul mare, è un luogo ideale per chi cerca tranquillità tra un’escursione ed un tuffo. Nonostante sia isolato, non manca l’offerta di ristoranti e bar.

Non ha un approdo, dunque qui il battello non ferma, ma, per chi fosse interessato, è comunque possibile discendere la collina sul lato opposto alla stazione per arrivare a quello che gli abitanti del posto hanno sempre usato come porticciolo: un tuffo sarà una vera soddisfazione prima di riprendere la salita per tornare in paese!

Vernazza

Forse il più elegante tra i paesi delle Cinque Terre, Vernazza è anche la vera protagonista del film Disney “Luca”: la piazzetta, la torre, la chiesa ed annesso campanile, e le meravigliose vedute dai suoi sentieri non possono che lasciare a bocca aperta! Il sentiero che unisce Vernazza a Corniglia è tra i più belli della zona, ma per chi invece non avesse voglia di incamminarsi, sarà già sufficiente fermarsi, piedi in acqua, oppure calice in mano in uno dei localini del porticciolo, contemplare lo spettacolo offerto dalla cornice.

Monterosso

Sia il paese vecchio che Fegina, la parte nuova del paese, offrono comode spiagge circondate da uno scenario incantevole. A differenza degli altri paesi delle Cinque Terre, Monterosso, vista la lunga spiaggia che lo unisce al mare, risulta meno compresso e più arioso. Per chi avesse la curiostià di vedere dal vero un Gigante, basterà che si rechi in fondo alla spiaggia di Fegina, la Villa che chiude il paese, infatti, ebbe, a suo tempo, una meravigliosa terrazza sul mare… oggi ne rimane la colonna portante, che, appunta, ha le fattezze, e le dimensioni, di un Gigante vero e proprio.
Tra quelli delle Cinque Terre, è il paese che la sera offre più “movida”: ristoranti e pub, nel paese vecchio, sono decisamente numerosi.

Le spiagge

Monterosso riviera, Cinque Terre

Ecco, a seguire, alcune delle spiagge che vogliamo sottolineare tra le altre della zona:

Monterosso al MarePaese Vecchio e Fegina.
La spiaggia più vasta tra quelle delle Cinque Terre, in gran parte attrezzata, si trova proprio di fronte alla stazione del paese, ed è quella di Fegina.
Anche il paese vecchio ha una spiaggia, più piccola, ma forse ancora più affascinante.

La spiaggia di Riomaggiore ha una piccola parte iniziale di sabbia i cui granelli aumentano gradualmente e rapidamente di dimensioni fino a diventare dei veri e propri massi su cui sdraiarsi!
Riparata dai venti, è molto vicina all’imbardo del battello: l’attesa, dunque, può diventare tra le più rilassanti.
Palmaria: Sull’isola troverete piccole spiagge che godono di panorami meravigliosi: da una lato, al Terrizzo, la vista è sul paese di Portovenere, dall’altro, lato Pozzale, il promontorio del Caprione (Montemarcello) ed il litorale toscano a perdita d’occhio.
Meno frequentate delle spiagge delle Cinque Terre, non sono un ripiego, ma una vera e propria meta da mettere in cima alla lista.
Baia Blu – (San Terenzo): La spiaggia è stata recentemente attrezzata, dunque oggi si presente con una veste nuova: Ristorante, bar, lettini, c’è tutto il necessario per chi ama godersi il mare in comodità. La baia, in se, è molto bella, si raggiunge in macchina in meno di 20 minuti da La Spezia.
Fiascherino: A Fiascherino, tra Tellaro e Lerici, si trovano due spiagge libere molto belle, chiuse da piccoli promontori di nuda roccia e attorniate da bellissime Ville: circa 25 minuti di auto da La Spezia. E’ anche presente, a poche centinaia di metri, l’Eco del Mare, una bagno privato e molto esclusivo.

Time to book your stay

1512 Chemin de Stramousse, 06530
Grasse, Provence-Alpes-Côte d’Azur, France

Antoine Lavoisier – managing director